La vera storia della tratta degli schiavi

La vera storia della tratta degli schiavi è molto diversa dalla narrativa comune. In poche parole, questi lotti che pensano di essere duri a causa della spazzatura totale. Il problema è, trovano una narrazione conveniente per causare ogni sorta di problemi e incolpare tutti gli altri per i loro patetici fallimenti. Questo è in tutto il mondo.

Schiavi irlandesi

ust gonna leave this truth bomb right here 👇👇👇
La tratta degli schiavi irlandese iniziò quando 30,000 I prigionieri irlandesi furono venduti come schiavi nel Nuovo Mondo. The King James I Proclamation of 1625 richiedeva che i prigionieri politici irlandesi fossero inviati all'estero e venduti ai coloni inglesi nelle Indie occidentali. Entro la metà del 1600, gli irlandesi furono i principali schiavi venduti ad Antigua e Montserrat. A quel tempo, 70% della popolazione totale di Montserrat erano schiavi irlandesi.
L'Irlanda divenne rapidamente la più grande fonte di bestiame umano per i commercianti inglesi. La maggior parte dei primi schiavi del Nuovo Mondo erano in realtà bianchi.
A partire dal 1641 per 1652, al di sopra di 500,000 Gli irlandesi furono uccisi dagli inglesi e da un altro 300,000 furono venduti come schiavi. La popolazione irlandese è diminuita di circa 1,500,000 per 600,000 in un solo decennio. Le famiglie furono fatte a pezzi poiché gli inglesi non consentirono ai papà irlandesi di portare con sé mogli e figli attraverso l'Atlantico. Ciò ha portato a una popolazione indifesa di donne e bambini senza fissa dimora. La soluzione della Gran Bretagna era anche quella di metterli all'asta.
Durante il 1650, al di sopra di 100,000 Bambini irlandesi di età compresa tra 10 e 14 furono presi dai loro genitori e venduti come schiavi nelle Indie Occidentali, Virginia e New England. In questo decennio, 52,000 irlandesi (principalmente donne e bambini) furono venduti alle Barbados e in Virginia. Un altro 30,000 Anche uomini e donne irlandesi furono trasportati e venduti al miglior offerente. In 1656, Cromwell lo ordinò 2000 I bambini irlandesi vengono portati in Giamaica e venduti come schiavi ai coloni inglesi.
Molte persone oggi eviteranno di chiamare gli schiavi irlandesi come erano veramente: schiavi. Verranno escogitati termini come "Servitori identificati" per descrivere cosa è successo agli irlandesi. però, nella maggior parte dei casi dal 17 ° e 18 ° secolo, Gli schiavi irlandesi non erano altro che bestiame umano.
Come esempio, la tratta degli schiavi africani era appena iniziata in questo stesso periodo. È ben documentato che gli schiavi africani, non contaminato dalla macchia dell'odiata teologia cattolica e più costoso da acquistare, sono stati spesso trattati molto meglio dei loro omologhi irlandesi.
Gli schiavi africani erano molto costosi alla fine del 1600 (50 Sterlina). Gli schiavi irlandesi costarono poco (non più di 5 Sterlina). Se una fioriera ha frustato, marchiato o picchiato a morte uno schiavo irlandese, non è mai stato un crimine. Una morte è stata una battuta d'arresto monetaria, ma molto più economico dell'uccidere un africano più costoso. I maestri inglesi iniziarono rapidamente ad allevare le donne irlandesi sia per il loro piacere personale che per un maggiore profitto. I figli degli schiavi erano essi stessi schiavi, che ha aumentato le dimensioni della forza lavoro libera del comandante. Anche se una donna irlandese in qualche modo ha ottenuto la sua libertà, i suoi figli sarebbero rimasti schiavi del suo padrone. così, Mamme irlandesi, anche con questa nuova emancipazione trovata, raramente abbandonerebbe i propri figli e rimarrebbe in servitù.
In tempo, gli inglesi pensarono a un modo migliore di usare queste donne (in molti casi, ragazze giovani come 12) aumentare la propria quota di mercato: I coloni iniziarono ad allevare donne e ragazze irlandesi con uomini africani per produrre schiavi con una carnagione distinta. Questi nuovi schiavi "mulatti" hanno portato un prezzo più elevato rispetto al bestiame irlandese e, allo stesso modo, ha permesso ai coloni di risparmiare denaro anziché acquistare nuovi schiavi africani. Questa pratica di incroci tra donne irlandesi e uomini africani è andata avanti per diversi decenni ed era così diffusa che, nel 1681, la legge fu approvata "vietando la pratica di accoppiare schiave irlandesi a schiavi africani allo scopo di produrre schiavi in ​​vendita". In breve, è stato fermato solo perché ha interferito con i profitti di una grande compagnia di trasporto di schiavi.
L'Inghilterra ha continuato a spedire decine di migliaia di schiavi irlandesi per oltre un secolo. I registri lo affermano, dopo il 1798 Ribellione irlandese, migliaia di schiavi irlandesi furono venduti in America e in Australia. Vi furono orribili abusi nei confronti di prigionieri africani e irlandesi. Una nave britannica fu addirittura scaricata 1,302 schiavi nell'Oceano Atlantico in modo che l'equipaggio avesse un sacco di cibo da mangiare.
Non c'è dubbio che gli irlandesi abbiano sperimentato gli orrori della schiavitù (se non di più nel 17 ° secolo) come hanno fatto gli africani. C'è, anche, pochissima domanda che quelli marroni, volti abbronzati a cui assisti nei tuoi viaggi nelle Indie occidentali sono molto probabilmente una combinazione di origini africane e irlandesi. In 1839, La Gran Bretagna alla fine decise da sola di porre fine alla sua partecipazione all'inferno di Satana e smise di trasportare schiavi. Mentre la loro decisione non ha impedito ai pirati di fare ciò che desideravano, la nuova legge concluse lentamente QUESTO capitolo della tristezza irlandese da incubo.
Ma, se qualcuno, nero o bianco, ritiene che la schiavitù sia stata solo un'esperienza africana, poi hanno sbagliato completamente.
La schiavitù irlandese è un argomento che merita di essere ricordato, non cancellando dai nostri ricordi.

fonte: Mewe post

Elegge un pagliaccio e otterrai l'intero circo

Si prega di fare qualsiasi commento che si desidera fare nel forum segui questo link