Violenza estrema

Il commando australiano condivide ciò che ha portato alla sua rottura per far luce sulla mancanza di supporto PTSD per i giovani veterani

Il sito Web di Purple Poppies è qui https://www.purplepoppies.com.au/

Ora sai da questo articolo perché credo con passione negli ideali di Purple Poppies. Intraprendiamo le azioni più vili più sporche possibili, non sta perdendo la vita che è il vero problema – che possiamo gestire. È la sopravvivenza e la nostra sanità mentale che è la parte dolorosa. sì, molti suicidi. Nessuno è disposto ad aiutarci, dobbiamo aiutare noi stessi.

Tutti i Commando ne soffrono fino a un certo punto – sappiamo cosa c'è nella nostra testa. La parte peggiore è che siamo trattati come una merda dal resto della comunità in generale.

Questa è una foto del mio berretto

L'uomo si siede in uniforme militare con trincea di sabbia bianca con casco e pistola al ginocchio.
Andy Fermo è sopravvissuto a un attacco IED durante il suo secondo tour in Afghanistan.(Fornito: Andy Fermo)

Quando l'ex comandante delle forze speciali Andy Fermo si trovò a piangere istericamente in un negozio di mobili a Sydney, sapeva che era tempo di cercare aiuto.

Il soldato d'élite era stato dimesso dall'esercito dal punto di vista medico solo tre mesi prima per le preoccupazioni sulla sua salute mentale.

“È arrivato al punto in cui volevo ancora fare il mio lavoro ma non volevo suicidarmi in carriera per dire che qualcosa non andava,” Egli ha detto.

Il signor Fermo aveva completato due tournée in Medio Oriente, ma solo una settimana dopo il suo secondo dispiegamento, lui ei suoi compagni furono fatti saltare in aria da un ordigno esplosivo improvvisato lungo la strada (IED).

“Sono stato abbastanza fortunato da trovarmi in un tombino, quindi la mia testa non mi è esplosa,” Egli ha detto.

“Ci sono state molte vittime e alcune lesioni traumatiche al cervello.”

Mentre l'ex commando si sentì fortunato a sfuggire alle lesioni fisiche, Fermo ha affermato che il suo lavoro frenetico significa che non ha avuto il tempo di elaborare mentalmente l'accaduto.

“Quando ero in attività, era qualcosa che ho spinto molto in profondità, perché eravamo così concentrati sul lavoro,” Egli ha detto.

giovane si siede nel serbatoio dell'esercito con occhiali e cappello verde e cuffie.
Andy Fermo spera che la sua storia ispiri gli altri a chiedere aiuto.(Fornito: Andy Fermo)

Dopo essere stato dimesso dal punto di vista medico, Fermo fece il possibile per adattarsi alla vita al di fuori dei militari.

Ascoltare le notizie alla radio di un incidente in elicottero che ha coinvolto tre amici lo ha spinto oltre il limite.

“Tutti con cui avevo servito ad un certo punto, quindi li conoscevo personalmente - non era come se fosse solo un conoscente,” Egli ha detto.

“È stato uno shock - ha colpito duramente a casa.

“Ero nel negozio e ho appena smesso di piangere, e all'improvviso tutto sembrava davvero piccolo. Ho dovuto uscire di lì.”

Questo è stato il momento in cui il veterano si è reso conto che potrebbe soffrire di disturbo post traumatico da stress, o PTSD.

Il signor Fenmo vive sulla Sunshine Coast del Queensland.

La regione ha la popolazione in più rapida crescita di giovani uomini e donne in pensione nel paese ma, nonostante il bisogno crescente, tra Brisbane e Townsville esiste un solo programma di terapia PTSD approvato dal Dipartimento per i veterani, una distanza di 1,330 chilometri.

'Enorme bisogno nella comunità’

Berquin Human dirige il programma, che si concentra sull'assistenza ai veterani e ai primi soccorritori.

Ha detto che l'Australia ne ha avuto di più 600,000 veterani, con circa 20,000 vivere solo nella regione della Sunshine Coast, e una percentuale significativa soffrirebbe di PTSD.

“C'è un enorme bisogno nella comunità e non ci sono molti programmi di trattamento disponibili là fuori,” Disse il dottor Human.

Ha detto che c'era una maggiore necessità di ulteriori programmi di supporto PTSD in tutto il paese.

Il dottor Human ha detto che si trattava di una condizione di salute mentale curabile, tragicamente quando molti veterani e primi soccorritori cercarono aiuto era troppo tardi.

“Uno dei maggiori fattori di rischio per il suicidio è la disconnessione sociale e molti veterani, primi soccorritori e persino civili [soffrire] anche con PTSD,” Egli ha detto.

“Soffrono in silenzio.”

L'uomo con i capelli scuri sta con le mani dietro la schiena e gli occhiali in testa.
Berquin Human è il coordinatore dell'unico programma di terapia PTSD sulla Sunshine Coast.(Notizie ABC: Sally Rafferty)

A dieci anni dal suo crollo, Fermo sta usando la sua esperienza per incoraggiare gli altri a cercare aiuto e offrire il necessario sostegno.

Ha creato la sua fondazione, chiamato Invisible Injuries, per sensibilizzare l'opinione pubblica su PTSD, e utilizza un podcast per aiutare a dare voce alle persone che lottano per trovare la propria.

“L'ho iniziato nello stesso periodo in cui un paio di persone che sapevo si erano suicidate,” Disse il sig. Fermo.

“Ho pensato che fosse davvero importante condividere la mia storia e quella dei miei colleghi.

“Non ho bisogno di reinventare la ruota. Devo solo essere in grado di aiutare le persone a navigare nel posto giusto.”

fonte: https://www.abc.net.au/news/2020-06-27/ptsd-veterans-support-services-mental-health-suicide/12393092

Elegge un pagliaccio e otterrai l'intero circo

Si prega di fare qualsiasi commento che si desidera fare nel forum segui questo link