Stupido come stupido diventa

Alla fine andremo in guerra contro la Cina. Scott Morrison è fuori controllo. La Cina ha bisogno di noi, non ne abbiamo bisogno. Giappone, L'India e Taiwan sono pronti ad andare in guerra con la Cina con una guerra scelta dai cinesi. Eppure il manichino Scomo li sta lasciando cavalcare su di noi. Certo, subiremo attacchi informatici, chi pensi provi il maggior numero di attacchi informatici su questo sito web. Nazionalizza tutto ciò che stupidi.

La Cina credeva di essere dietro un grande attacco informatico ai governi e alle imprese australiane

PM afferma che le organizzazioni australiane vengono prese di mira da un “sofisticato, attore statale” (pic: Notizie ABC – Matt Roberts)

Le agenzie del governo federale ritengono che la Cina sia la nazione dietro i continui attacchi informatici alle istituzioni australiane, tra cui ospedali e servizi pubblici, negli ultimi mesi.

Il primo ministro Scott Morrison ha affermato che le organizzazioni australiane, compresi governi e imprese, erano attualmente presi di mira da un sofisticato straniero “Basato sullo stato” pirata.

Mentre Morrison ha affermato che il governo non prenderà il passo formale di nominare pubblicamente quale stato, senior sources confirmed China is believed to be behind the malicious attacks.

Il primo ministro ha sottolineato gli attacchi “non era appena iniziato”, erano minacce continue e costanti per l'Australia, e ha affermato che l'accumulo di attacchi ha richiesto un fermo avvertimento al governo e ai settori privati ​​per rafforzare i loro scudi.

Alcuni degli attacchi sono stati rivolti a dipartimenti e agenzie del governo statale e governi locali, tutti i quali contengono dati economici e personali sensibili.

“Questa attività si rivolge alle organizzazioni australiane in una vasta gamma di settori, compresi tutti i livelli di governo, industria, organizzazioni politiche, formazione scolastica, Salute, fornitori di servizi essenziali e operatori di altre infrastrutture critiche,” Morrison ha detto.

Morrison ha detto, finora, non sembrava che ce ne fossero stati “larga scala” violazioni delle informazioni personali delle persone, ma ha descritto gli attacchi come “maligno”.

“Questo è il motivo per cui oggi solleviamo la questione,” Egli ha detto.

“Sensibilizzare su questo importante problema, incoraggiare le organizzazioni, in particolare quelli in salute, infrastruttura critica e servizi essenziali, per ricevere la consulenza di esperti e implementare difese tecniche per contrastare questa attività informatica dannosa.”

Il leader del lavoro federale Anthony Albanese ha dichiarato di aver ricevuto un briefing completo sugli attacchi in corso e sul lavoro svolto dalle agenzie di intelligence.

“Non vi è alcuna differenza tra il governo e l'opposizione su questi temi, nessuna,” Egli ha detto.

Albanese ha detto che ce l'aveva “è stato chiaramente un aumento” nel numero di attacchi, che a sua volta ha spinto il Primo Ministro a dare l'allarme alle imprese e alle organizzazioni australiane questa mattina.

Il Primo Ministro ha rifiutato di puntare il dito contro la Cina

Alla domanda se il paese responsabile fosse stato identificato, Morrison ha dichiarato che il governo federale non lo farà “qualsiasi attribuzione pubblica” sull'attacco.

“Ciò che posso confermare è che non esiste un gran numero di attori statali che possono impegnarsi in questo tipo di attività,” Morrison ha detto.

Secondo il Council on Foreign Relations, Cina, Russia and Iran are the top three states suspected of sponsoring cyber operations.

L'amministratore delegato del Cyber ​​Security Cooperative Research Center (CSCRC), Rachael Falk, ha detto mentre le persone potrebbero voler puntare il dito su determinati paesi, attribuire la colpa era a “distrazione”.

“Non importa da dove viene per essere onesti con te,” lei disse.

“Questo messaggio, il primo ministro, era chiaro ... fai quello che devi fare per proteggere i tuoi preziosi dati aziendali e personali.

“Le minacce provengono da qualsiasi luogo, Tutti i giorni della settimana.”

Falk ha affermato che anche cose semplici come assicurarsi che le password siano sicure e che gli aggiornamenti di sicurezza sui telefoni cellulari siano stati effettuati non appena rilasciati aiuterebbero a proteggere le informazioni personali.

Ha detto che la richiesta del paese responsabile dovrebbe essere lasciata al governo e alla direzione australiana dei segnali, se e quando hanno scelto di farlo.

Spazio per giocare o mettere in pausa, M da silenziare, frecce sinistra e destra da cercare, frecce su e giù per il volume.

OROLOGIO

Durata: 43 secondi
Rachael Falk afferma che gli australiani dovrebbero concentrarsi sulla protezione dei propri dati.

Attacchi prevedibili, ma il Primo Ministro esorta le persone a essere vigili

Today’s announcement comes after the Prime Minister issued a similar statement last year following attacks, di nuovo da un attore statale, sui principali partiti politici.

Il Primo Ministro ha dichiarato di aver sollevato la questione oggi “non sollevare preoccupazioni” ma per assicurarsi che il pubblico fosse a conoscenza della minaccia.

“Il fatto che queste minacce presenti non sia una sorpresa in questo mondo in cui viviamo ora,” Morrison ha detto.

“Le azioni che stiamo intraprendendo sono le azioni che dobbiamo intraprendere e continueremo ad essere il più vigili possibile.”

Alla domanda su quale fosse la motivazione degli hacker, Morrison ha affermato che è difficile individuare esattamente cosa “potrebbe essere”.

“Ciò che ci interessa è che si sta verificando e ciò su cui ci concentriamo sono le pratiche che stanno impiegando,” Egli ha detto.

“Posso confermare che ne hanno contrastato molti, ma questa è un'area molto complessa.”

Il ministro della Difesa Linda Reynolds ha dichiarato che il Cyber ​​Security Centre e il Dipartimento degli affari interni australiani hanno pubblicato oggi una consulenza tecnica dettagliata, che ha delineato cosa potrebbero fare le organizzazioni “rilevare e mitigare” la minaccia.

“Ricordo a tutti gli australiani che la sicurezza informatica è una responsabilità condivisa da tutti noi,” lei disse.

Spazio per giocare o mettere in pausa, M da silenziare, frecce sinistra e destra da cercare, frecce su e giù per il volume.

OROLOGIO

Durata: 16 minuti 10 secondi
Il primo ministro afferma che l'Australia è stata presa di mira da cyber attori statali

Elegge un pagliaccio e otterrai l'intero circo

Si prega di fare qualsiasi commento che si desidera fare nel forum segui questo link